FABBRICHE DI VALLICO

Vallico di sotto, Vallico di sopra,  Gragliana

Testi sviluppati con l'aiuto di don Rossi Reno

 

 

Il paese di Fabbriche di Vallico racchiude i paesi di Vallico di Sopra (mt 652 s.l.m) , Vallico di Sotto (mt 490 s.l.m),  e Gragliana.
Il comune di Fabbriche di Vallico é uno dei comuni più piccoli d'Italia e proprio qui il 28 marzo del 2004 si è svolta la prima edizione della "festa nazionale della piccola grande Italia",iniziativa patrocinata dalla Presidenza della Repubblica,alla quale hanno aderito altri 111 comuni toscani, per valorizzare le bellezze e le risorse di questi piccoli gioielli.
 Fabbriche di Vallico ha circa 250 abitanti, popolazione che si è notevolmente ridotta a causa di un repentino abbandono della montagna da parte delle persone qui residenti; Vallico di Sotto ha circa 80 abitanti e si caratterizza per essere un paese frequentato soprattutto in estate e nei week-end; Vallico di Sopra ha circa 60 abitanti, ed è un paese catterizato da un gran numero di vie larghe non più di un metro arricchito da una grossa quantità di archi;  mentre ha  Gragliana ci sono   circa 40 abitanti, per lo più anziani.
Il paese di Fabbriche di Vallico si trova ad un'altitudine di 295 mt. s.l.m.  è situato sulle due sponde del torrente Turrite (unite da un ponte), torrente ricco di salmonidi e particolarmente frequentato da molti pescatori nei periodi di pesca.
Nel 1300 circa, sorsero diverse fabbriche per lavorarvi il ferro(proveniente da Fornovolasco), le quali dettero poi il nome al villaggio; villaggio che cominciò ad ingrandirsi grazie all'istituzione di nuovi opifici e alla crescita dell'industria.In seguito. però, a causa dello sviluppo delle comunicazioni internazionali (reso possibile dalle ferrovie e dalle navi a vapore) e della crescita del commercio, le ferriere di Fabbriche vennero chiuse quasi tutte, non potendo fronteggiare la concorrenza nazionale ed estera.
Comunque,ancora oggi è possibile visitare l'antica ferriera che si trova nel paese di Gragliana,l'unica rimasta in funzione in tutta la Mediavalle.
A Fabbriche esisteva in passato la dogana,dato che tale paese rappresentava il confine di 3 stati(Lucca, Modena e Pisa) ed era posto sotto la dipendenza di Modena.
A Fabbriche è possibile visitare l'antico mulino in pietra dove ancora oggi, nel periodo autunnale, vengono macinate le castagne, provenienti da tutta la Garfagnana,  per produrre la farina biologica.
La chiesa di Fabbriche risale alla metà del XVI sec.(1569) ed  è intitolata a S.Giacomo, santo che viene ricordato il 25 luglio di ogni anno, con una grande processione e con tutte le vie del paese e le finestre delle case illuminate.
Anche il santo patrono di Vallico di Sotto è S.Giacomo, ma la popolazione preferisce ricordare S.Jacopo (nome latino da cui è derivato Giacomo) come dimostra il fatto che molte persone del paese hanno il nome di Jacopo.
Vallico di Sopra ha come patrono S.Michele che viene ricordato il 29 settembre, Gragliana ha S.Marco Leonardo, festeggiato il 25 aprile e Campolemisi ha S.Maria della neve, che viene festeggiata il 5 agosto, dato che una leggenda, ancora oggi molto viva, narra di una strabiliante nevicata avvenuta in passato proprio in questo giorno di piena estate(anche se,molto probabilmente, si trattò di un'eccezionale grandinata).
Una volta a Gragliana esisteva un ospedale intitolato, ai SS Marco e Lunardo, chiamato Hospitale de Garilliano, che più che un ricovero per viandanti.

ALBUM FOTOGRAFICO

torna su