Maestaine (mestajine)
Marginette

album fotografico delle maestaine

Le Maestaine sono piccole strutture in pietra, costruite ai margini delle strade.
Rappresentano l'espressione di fede degli abitanti della montagna e soprattutto di coloro che in passato transitavano da un versante all'altro o da un paese all'altro della Versilia.
Contenevano, un' immagine sacra che generalmente era scolpita in marmo, riportante la madonna o qualche santo protettore.
Le Maestaine nascono intorno al 1600, dopo il concilio di Trento e sono il risultato della profonda religiosità del paese, ma esse avevano anche lo scopo di proteggere i numerosi pastori o i viandanti dagli improvvisi cambiamenti climatici.
Durante la bella stagione cioè in primavera ed estate diverse pie donne, la domenica pomeriggio andavano alle Maestaine  a recitare rosari e preghiere.
Oggi questa tradizione è sparita del tutto, come sono sparite molte Maestaine che si trovavano lungo le mulattiere oggi non esistono più.
A ogni crocevia se non c'era una croce c'era un' immagine c'era una croce e tutti i viandanti offrivano una preghiera.
C'erano delle preghiere fatte apposta e persino in rima:

Fermati o passegger non ti sia grave
chinare il capo e recitare un' ave

Maria Santissima di Monte nero
copriteci col vostro velo
Guidateci per la via sicura del cielo

Madre del buon consiglio
pregate per vostro figlio
che ci liberi da ogni periglio
e in morte
ci dia buona sorte.